Browsing Category

BISCOTTI

BISCOTTI

Biscotti pan di zenzero – Gingerbread cookies

I biscotti pan di zenzero sono ormai famosi anche qui in Italia. Chi come me è appassionato di cartoni ricorderà il mega biscotto in Sherek, che fugge per evitare di essere addentato.

Biscotti pan di zenzero - Gingerbread cookies

Sono decenni che questi biscotti decorano le case anglosassoni durante il periodo natalizio. E’ una tradizione che ha iniziato a prendere piede anche qui da noi, anche se lo zenzero non è ancora un ingrediente così diffuso. In America, ma anche in Inghilterra, sotto Natale il profumo di spezie invade i forni e le case insieme all’immancabile Apple Cider (una bevanda calda con succo di mela e cannella), la cioccolata calda ed il vin brulèe. 

Biscotti pan di zenzero - Gingerbread cookies

Con lo zenzero si preparano non solo i biscotti, ma anche torte da credenza, crostate, cheesecakes, bevande di ogni tipo (vedi Starbucks) e perfino le cupcakes. Ne ho preparato una versione zenzero e limone deliziosa e profumata che merita di essere provata.

Leggi l'articolo…

BISCOTTI

Creme brulèe cookies – Biscotti alla creme brulèe

Tutto è iniziato qualche giorno fa quando ho preparato per la prima volta una creme brulèe. Si lo so starete pensado che è assurdo, ma cucino solo i dolci che mi piacciono e quindi non preparerò mai una cassata, un budino e altri dolci che decisamente non amo.
Non ho mai apprezzato più di tanto la creme brulèe e la colpa è sempre stata dei ristoranti che non me l’hanno mai saputa valorizzare al meglio. A volte non era buona, altre era fredda o non aveva affatto la tipica crosticina. Ma come si fa a servire una creme brulèe senza la parte croccante? Rimarrà un mistero per me, soprattutto quando non c’è niente di complicato nel prepararla.
Alla fine, forte il desiderio di prepararne una per mio marito che l’adora, ne ho realizzata una che era strepitosa e me ne sono innamorata (la ricetta la prossima settimana).
Da li è stato un via vai di dolci a tema e questi cookies ne sono l’esempio lampante.

Creme brulèe cookies - Biscotti alla creme brulèe

Sono buonissimi anche senza la copertura, quindi potete mangiarli anche così come sono, ma se volete osare un po’ non perdetevi questa glassa al formaggio spolverata con lo zucchero e poi caramellata a ricordare questo celebre dolce al cucchiaio.

Creme brulèe cookies - Biscotti alla creme brulèe

Sono strepitosi, originali e belli croccanti fuori e morbidi dentro. Provare per credere!

Leggi l'articolo…

BISCOTTI

Biscotti aromatizzati al te English Breakfast

Nella Degustabox di Settembre ho trovato il tè English Breakfast Lipton ed ho pensato subito di preparare dei biscotti aromatizzati al te.
Avete capito bene, ho unito all’impasto le foglie di tè per ottenere dei biscotti profumati ed originali. Se amate questa bevanda ed i profumi che sprigiona, dovete prepararli anche voi perché il gusto va di pari passo col profumo e poi si preparano in 5 minuti. Niente di più semplice!

Biscotti aromatizzati al te English Breakfast

Biscotti aromatizzati al te English Breakfast

Leggi l'articolo…

BISCOTTI

Biscotti al cioccolato al latte con arachidi, mandorle e frutta

La mia ultima ricetta per Degustabox è stata una sorpresa. Ho voluto utilizzare la frutta secca con gocce di frutta BBWOW Ventura. 
Dovevano essere dei semplici biscotti al cioccolato con una spinta in più, invece ho ottenuto un mix di sapori buonissimo, diverso dal solito, dal profumo fruttato che non mi aspettavo😱😍. La consistenza di questi biscotti è croccante e il salato della frutta secca si sposa alla perfezione con il dolce del cioccolato al latte. Sono perfetti da soli, ma anche inzuppati in una bella tazza di latte. 

Biscotti al cioccolato al latte con arachidi, mandorle e frutta

Da amante dello sport, spesso prima di un allenamento faccio merenda con banana, frutta secca e cioccolato fondente. Queste bustine sono la soluzione perfetts per una carica d’energia sana e leggera a sufficienza per un allenamento.
Ho voluto realizzare dei biscotti per fare colazione con la giusta carica, scegliendo una ricetta facile, facile. Scriverò la ricetta classica indicandovi anche come dovrete muovervi se volete utilizzare le confezioni Ventura. 

Leggi l'articolo…

BISCOTTI

Shortbread cookies con pezzi di cioccolato

In inglese direbbero "better than sex" il che rende chiaramente l’idea di quanto questi biscotti siano buoni! Insieme alla Apple crumble cake di qualche mese fa, questa ricetta rientra a pieno titolo nella top ten delle ricette che non dovete assolutamente perdervi!
C’è una enorme differenza fra dei biscotti artigianali e quelli industriali. Sta tutto nella semplicità degli ingredienti che, proprio per questo motivo, devono essere ottimi ed il gioco è fatto, nessun procedimento complesso e lungo! Tutto quello che dovete fare è una capatina al supermercato, comprare il burro migliore e il cioccolato top! Poi, il resto vien da se, "buttando" tutti gli ingredienti in un mixer ed aggiungendo all’impasto finale il cioccolato spezzettato con un coltello (e non le gocce!). 

Se non vi ho ancora convinto posso dirvi che la consistenza di questi cookies non è affatto quella dei classici chocolate chips cookies famosi in Usa perchè l’assenza delle uova e una buona concentrazione di burro li rendono friabili tanto da sciogliersi in bocca. 
Al primo morso sarete conquistati e, mi spiace dirlo, dovrete chiamare qualcuno per farvi portare via la teglia o rischierete di finirli in un attimo presi dalla foga del momento:)
C’è una enorme differenza fra dei biscotti artigianali e quelli industriali. Sta tutto nella semplicità degli ingredienti che, proprio per questo motivo, devono essere ottimi ed il gioco è fatto, nessun procedimento complesso e lungo! Tutto quello che dovete fare è una capatina al supermercato, comprare il burro migliore e il cioccolato top! Poi, il resto vien da se, "buttando" tutti gli ingredienti in un mixer ed aggiungendo all’impasto finale il cioccolato spezzettato con un coltello (e non le gocce!). 
Se non vi ho ancora convinto posso dirvi che la consistenza di questi cookies non è affatto quella dei classici chocolate chips cookies famosi in Usa perchè l’assenza delle uova e una buona concentrazione di burro li rendono friabili tanto da sciogliersi in bocca. 
Al primo morso sarete conquistati e, mi spiace dirlo, dovrete chiamare qualcuno per farvi portare via la teglia o rischierete di finirli in un attimo presi dalla foga del momento:)

INGREDIENTI:
– 1 cucchiaio di polvere espresso istantaneo
– 1 cucchiaio acqua calda
– 226 gr burro di ottima qualità (temperatura ambiente)
– 133 gr zucchero semolato
– 1/2 cucc.ino estratto vaniglia
– 300 gr farina
– 120 gr cioccolato fondente spezzettato grossolanamente con un coltello
PROCEDIMENTO:
1. Sciogliere l’espresso nell’acqua calda e mettere da parte. In una planetaria, mixer o a mano in una ciotola, sbattere il burro con lo zucchero per 3 minuti, poi aggiungere la vaniglia e l’espresso. Unire la farina e mescolare solo il necessario affinchè sia ben amalgamata. Per ultimo, aggiungere il cioccolato fondente tagliato a pezzetti;
2. Prendere una busta di plastica di quelle per conservare i cibi in freezer (dimensione grande) e tagliare il fondo in modo che sia aperta da ambo i lati. Versare all’interno l’impasto, poi stenderlo con l’aiuto di un mattarello, ricavando una rettangolo alto 6/7 mm. Lasciare riposare in frigorifero finchè non si sarà indurito;
3. Una volta freddo, ricavare dei rettangoli della dimensione che preferite e porli su di una teglia ricoperta di carta da forno; Cuocere a 180° per 18 minuti. 

BISCOTTI

Biscotto cuore di lamponi

Durante l’aperitivo nella serata della premiazione del contest Rice Food Blogger 2017 ho avuto modo di conoscere un’azienda agricola colorata, glamour e originale perchè celebra i lamponi in ogni veste possibile con idee innovative e design accattivante. Sto parlando dei Lamponi dei monti Cimini che nel proprio stand aveva dei deliziosi barattolini con bevande al lampone, yogurt e purea di lamponi e tutta una serie di composte fantastiche.

Ho avuto modo di provare alcuni dei loro prodotti direttamente a casa e, se date una occhiata al sito, c’è l’imbarazzo della scelta. Le composte sono interessanti perchè sperimentano abbinamenti particolari con lavanda, cardamomo, zenzero e peperoncino.

Quando si hanno degli ingredienti così buoni non se ne deve nascondere il gusto. Per questo ho voluto utilizzare la composta di lamponi e limone racchiudendola in mezzo a due semplici biscotti di ottima frolla, con qualche ciuffetto di crema al mascarpone e lamponi freschi. Niente di più, ma che bontà e tutto in pochissimo tempo!
INGREDIENTI (x 4 biscotti assemblati):
Per la frolla:
– 100 gr burro
– 40 gr zucchero a velo
– 1 rosso d’uovo
– 150 gr farina
– acqua ghiacciata q.b.
Per la crema al mascarpone:
– 125 gr mascarpone
– 30 gr zucchero velo
– 15 gr panna liquida
Farcitura:
– lamponi freschi
PROCEDIMENTO:
Per la frolla:
1. In un robot da cucina, mescolare tutti gli ingredienti finchè non saranno semi amalgamati. Versare il composto su un foglio di carta da forno, coprirlo con un secondo foglio e schiacciare con le mani per appiattire la frolla. Lasciar riposare in frigorifero per 40 minuti.
Per la crema al mascarpone:
1. In una ciotola sbattere tutti gli ingredienti per 3 minuti, finchè non sarà bella densa e spumosa.
Stendere la frolla spessa mezzo cm e ricavare otto dischi di 7 cm di diametro. Porli sulla teglia del forno coperta di carta da forno e mettere il tutto in frigo per mezzora a rassodare;
Una volta dura, possiamo cuocere la frolla a 150° finchè non sarà bella dorata. Ci vorranno dai 30 ai 40 minuti, ma dipende dal forno.
ASSEMBLAGGIO:
1. Riempire una sac a poche con la crema al mascarpone;
2. Posizionare sopra un disco qualche ciuffetto di crema al mascarpone lungo la circonferenza del biscotto, intervallato dai lamponi freschi. Nel centro un ultimo ciuffetto di crema. Versare sopra una cucchiaiata di composta e chiudere con un secondo disco di biscotto;
3. Decorare con un lampone intero.

BISCOTTI

Biscotti lavanda e limone

Tre anni fa Dolcemente Pisa aveva come tema "Le spezie nella pasticceria" ed ho sperimentato molti abbinamenti. Dal classico peperoncino e cioccolato a gusti più arditi che prevedevano l’utilizzo dello zafferano, dello zenzero, ma anche la lavanda.
Con quest’ultima preparai sia delle cupcakes che dei biscotti ripieni che andarono letteralmente a ruba. Quest’anno durante l’edizione dedicata alla musica, un cliente mi ha voluto ricordare quanto gli erano piaciuti questi biscotti ed allora perchè non condividere la ricetta con voi?

L’impasto dei biscotti è una semplice frolla arricchita con lavanda essiccata che all’epoca acquistai in erboristeria mentre questa volta proviene dal mio giardino. Basta appendere i fiori a testa in giù per qualche giorno e seccheranno alla perfezione. Il ripieno è una crema al formaggio al limone bella spumosa. Il mix è perfetto e crea una elegante ed inaspettata combinazione di sapori.

INGREDIENTI (x 9 biscotti farciti):
Per la frolla:
– 230 gr burro morbido
– 300 gr farina
– 1 presa di sale
– 60 gr zucchero a velo
– 2 cucchiai di lavanda essiccata edibile
Per la crema al formaggio al limone:
– 60 gr burro morbido
– 113 gr formaggio spalmabile tipo philadelphia
– 100 gr zucchero a velo
– succo e buccia grattugiata di 1 limone
PROCEDIMENTO:
Per la frolla:
1. Mescolare tutti gli ingredienti, esclusa la lavanda, in un mixer o a mano. Quando saranno quasi del tutto amalgamanti, rimuovere dal mixer e continuare a mano, aggiungendo la lavanda. Lasciar riposare l’impasto avvolto nella pellicola trasparente per 20 minuti;
2. Prelevarlo e stenderlo di uno spessore di 3/4 mm e tagliare dei dischi di 5 cm di diametro. Posizionare su una teglia ricoperta di carta da forno e cuocere a 180° per 15/20 minuti.
Per la crema al formaggio al limone:
1. In una ciotola sbattere con le fruste elettriche lo zucchero, il burro ed il formaggio. Dopo 3/4 minuti, unire la scorza ed il succo di limone, continuare per 1 minuto. Versare in una sac a poche con bocchetta a stella.
Assemblare i biscotti inserendo un pò di farcitura su un biscotto e chiudendo con un altro, premendo leggermente. 

BISCOTTI

Biscotti con salsa di soia, cioccolato e semi di papavero

L’idea di realizzare questi biscotti è nata con l’arrivo della Degustabox di Giugno dove ho trovato fra i vari ingredienti, la salsa di soia Kikkoman. Ho pensato e ripensato a che dolce preparare e ho preparato dei biscotti un pò insoliti. Sono partita dai classici cookies americani e li ho interpretati in chiave asiatica aggiungendo salsa di soia e semi di papavero. Il risultato? Dei biscotti al cioccolato classici con un retrogusto davvero interessante ed originale. Provate a farli assaggiare senza dire qual’è l’ingrediente segreto e vedrete il risultato! Mio padre che non è un amante del cibo asiatico ha apprezzato tantissimo e quando gli ho detto che all’interno c’era la salsa di soia, ha sgranato gli occhi senza poter dire nulla!

INGREDIENTI:
– 337 gr farina
– 1 cucc.ino bicarbonato 
– 1 presa di sale
– 230 gr burro morbido
– 150 gr zucchero bianco
– 150 gr zucchero di canna
– 1 uovo
– 1 tuorlo
– 4 cucc.ini salsa soia Kikkoman a basso contenuto di sale
– 160 gr gocce di cioccolato fondente
– 2 cucchiai di semi di sesamo
– semi di sesamo per decorare q.b. 
PROCEDIMENTO:
1. In una ciotola mescolare farina, bicarbonato e sale. In una seconda ciotola amalgamare con le fruste il burro e lo zucchero per 3-5 minuti, poi unire l’uovo ed il tuorlo. Continuare a mescolare per qualche minuto. Aggiungere la salsa di soia;
2. Unire gli ingredienti secchi ed amalgamare a bassa velocità, poi aggiungere i semi di sesamo e le gocce di cioccolato. Mescolare il tutto con una spatola e lasciar riposare in frigorifero per una mezzora;
3. Preparare le leccarde del forno ricoprendole di carta da forno. Prelevare l’impasto con un porzionatore da gelato o se non lo avete create delle sfere con le mani, più simili l’una all’altra. Rotolare le sfere nei semi di sesamo e posizionarle sulla leccarda, al massimo sei per teglia. Infornare a 180° per 12 minuti, poi lasciarli raffreddare.

BISCOTTI

Cookies al cappuccino e caramello

Delle volte serve proprio un biscotto per tirarsi su ancor di più se uno degli ingredienti è il caffè.  
Ho trascorso tanti anni ad odiare i dolci con il caffè, nonostante fossi una coffee addicted, mentre adesso mi sto appassionando al genere e sto cucinando l’impossibile purché lo contenga. 

Questi cookies sono nati per caso, da un tubetto di latte condensato avanzato e dalla voglia di caffeina di cui vi ho parlato. 
L’abbinamento è interessante perché la crema che ho inserito sopra rende i cookies cremosi e vroccanti allo stesso tempo. 
INGREDIENTI:
Per i biscotti:
– 170 gr burro
– 75 gr zucchero
– 400 gr latte condensato
– 1 cucc.ino estratto di vaniglia
– 225 gr farina 00
– 1 cucc.ino lievito
– 2 cucchiai polvere di caffè
– 1 cucc.ino cacao in polvere
– 1/4 cucc.ino sale
Per la crema(da preparare 3 ore prima dei biscotti):
– 113 gr philadelphia
– 2 cucchiai burro
– 1 tubetto di latte condensato Nestlé
– 1/2 cucc.ino estratto di vaniglia
– 130 gr zucchero velo
PROCEDIMENTO:
1. In una ciotola sbattere con le fruste elettriche il burro ammorbidito e lo zucchero ad alta velocità. Unire il latte condensato e la vaniglia e continuare ad amalgamare per 5 minuti;
2. In una seconda ciotola mescolare, setacciandoli, farina, lievito, cacao, sale e caffè. Unire questo composto gradualmente a quello di burro e zucchero, continuando a mescolare;
3. Una volta ottenuto un impasto omogeneo, realizzare delle sfere di 4 cm di diametro e posizionarle belle distanti le une dalle altre su di una teglia ricoperta di carta da forno. Lasciare riposare le sfere in frigo per 25 minuti. Infornare a 176 gradi per 18 minuti;
4. Nel 
mentre preparare la crema. Portare ad ebollizione l’acqua in una pentola nella capiente. Una volta raggiunto il bollore, immergervi direttamente il tubetto di latte condensato così come è, tappo compreso, e lasciar cuocere per 3 ore. Trascorso questo tempo avrete ottenuto un caramello bello colorato;
5. In una ciotola sbattere con le fruste lettriche il formaggio, il latte condensato freddo, ormai diventato caramello, il burro, la vaniglia e lo zucchero a velo. Aumentare la velocità al massimo e proseguire per 5 minuti finché la crema non sarà bella spumosa;
6. Una volta sfornati i cookies e raffreddati, decorarli posizionando al centro un po’ di crema al caramello che avrete precedentemente inserito in una sac aa poche con bocchetta a stella.
BISCOTTI

Cookies con sorpresa Oreo

I chocolate chips cookies sono di una semplicità unica e racchiudono un qualcosa che rende difficile smettere di mangiarli. Ne assaggi uno, poi ne vuoi un altro e poi ancora. Sei costretta a nasconderli per evitare che in casa li finiscano prima del tempo, figuriamoci se poi all’interno nascondono un Oreo. 

Inventati da Ruth Graves Wakefield, proprietaria del Toll House Inn, a Whitman, Massachusetts, un ristorante molto popolare all’epoca, si racconta che i chocolate chips cookies nacquero per caso, come la maggior parte dei dolci più famosi (v.di la Red Velvet). 
Mentre stava preparando i classici biscotti al cioccolato da accompagnare al gelato, si accorse di aver terminato il cioccolato del fornaio che si amalgamava perfettamente all’impasto, Ripiegò sostituendolo con dei pezzetti di barretta di cioccolato Nestlé che però, contrariamente a quanto pensasse, non si sciolsero affatto in cottura. L’esperimento mal riuscito, fu un successo fra i clienti del ristorante e da lì la popolarità dei biscotti è storia. 

Degli Oreo ormai vi ho raccontato tutto nel corso dei vari post sulla rubrica a tema che è iniziata a Marzo, ma posso dirvi che il mix fra i due biscotti è spettacolare!
INGREDIENTI:
– 115 gr burro ammorbidito
– 200 gr zucchero
– 1 uovo
– 180 gr farina
– 1/2 cucchiaino sale
– 2 gr bicarbonato
– 112 gr gocce di cioccolato fondente
– Oreo q.b.
PROCEDIMENTO:
1. Sbattere il burro con lo zucchero finchè il composto non sarà spumoso (almeno 3 minuti);
2. Aggiungere l’uovo e mescolare. Poi la farina, setacciata, il lievito, il bicarbonato ed il sale;
3. Infine, molto lentamente, incorporare le gocce di cioccolato;
4. Avvolgere l’impasto nella pellicola trasparente e lasciar riposare in frigorifero per qualche minuto;
5. Rivestire una teglia di carta da forno e, con un porzionatore da gelato, formare delle sfere, dividerle a metà e schiacciare entrambe con le dita. Posizionare un Oreo sopra una delle metà e ricoprire con l’altra fino a che il biscotto Oreo non è completamente coperto dall’impasto. Collocare i biscotti sulla teglia, non più di 4, avendo cura di distanziarli bene;
6. Infornare a 180° per 12 minuti.

BISCOTTI

Oreo homemade

Chi non adora gli Oreo? 
Sono dei biscotti simili ai Ringo italiani, ma con due facce nere dal sapore leggermente salato che li rende inconfondibili! Dall’inizio della sua commercializzazione sono stati venduti oltre 490 miliardi di biscotti Oreo, rendendolo il biscotto più venduto di tutto il XX secolo. La sua confezione più recente riporta lo slogan in inglese Milk’s Favorite Cookie ("Il biscotto preferito dal latte"), che è una variazione dello slogan America’s Favorite Cookie (sebbene alcune confezioni negli Stati Uniti riportino lo slogan originale).

Il biscotto Oreo fu ideato e prodotto dalla ditta Nabisco, una società americana produttrice di biscotti, nel febbraio 1912 presso la ditta Chelsea a New York (successivamente diventata Chelsea Market). Fu creato principalmente per il mercato britannico. Nel mio recente viaggio a New York ho visitato proprio il Chelsea Market che ricorda il suo legame con il biscotto in un murales che potete vedere qui sotto.

Di gusti ne hanno prodotti diversi, ma qui in Italia non abbiamo la possibilità di acquistare tutta questa varietà. Negli Usa, ma anche alle Canarie (lo notai quando andai in vacanza a Fuerteventura) se ne trovano al gusto Red Velvet, burro di arachidi, birthday cake, cioccolato e poi le versioni ricoperte di glassa al cioccolato. Insomma, una vera goduria. 
Per tutto il mese di Marzo ogni settimana pubblicherò delle ricette a tema per i veri Oreo Addicted e non potevo non iniziare con la vera ricetta degli Oreo da preparare a casa. Sono troppo buoni e uguali agli originali. Ho avuto occasione di proporli durante la fiera Dolcemente Pisa e sono andati letteralmente a ruba!
INGREDIENTI (x 10 biscotti oreo):
Per la crema al cioccolato bianco:
– 125 gr cioccolato bianco
– 15 gr burro
– 125 gr panna liquida
Per i biscotti al cioccolato:
– 260 gr farina 00
– 87 gr cacao amaro
– 1,6 gr bicarbonato
– 227 gr burro
– 6 gr sale
– 161 gr zucchero
PROCEDIMENTO:
Per la crema al cioccolato bianco:
1. Sciogliere a bagno maria il burro ed il cioccolato. In un pentolino scaldare la panna e toglierla dal fuoco prima del bollore. Versare la crema sopra il composto di cioccolato e burro ed amalgamare il tutto. Lasciare in frigorifero per 4 ore circa.
Per i biscotti al cioccolato:
1. In una ciotola setacciare il cacao, la farina ed il bicarbonato;
2. In una seconda ciotola sbattere il burro e lo zucchero con una frusta elettrica per qualche minuto. Poi, unire il sale e gli ingredienti secchi dell’altra ciotola. Mescolare ed amalgamare;
3. Dividere l’impasto in due parti uguali (pesatele). Poi, trasferire ciascuno su un foglio di carta da forno e coprirli con un altro foglio. Schiacciare l’impasto con i palmi e, con l’aiuto di una mattarello, stenderlo mantenendo uno spessore di 3 mm. Riporre tutti e due gli impasti stesi in frigo per 1 ora;
4. Prelevare il primo impasto dal frigo e ricavare dei dischi di 6 cm di diametro. Posizionarli su di una teglia ricoperta di carta da forno che andrà posizionata in frigo per altri 10 minuti a seconda di quanto si è scaldato l’impasto durante la formazione dei dischi. I biscotti dovranno essere informati belli duri così da mantenere la forma. Ripetere i passaggi anche con il secondo impasto. Cuocere, infine, i dischi per 10 minuti a 160 gradi. Sfornarli e riporli su di una grata a raffreddare. Non preoccupatevi se sembreranno morbidi perchè una volta freddi si induriranno;
5. Farcire i biscotti formando dei sandwiches.
CONSIGLIA Pizza tonno e cipolla