Browsing Category

CROSTATE

CROSTATE

Crostatine con ganache al cioccolato e polvere di fragole

Quest’oggi posto una ricetta semplice, ma di grande effetto. Il sapore non deluderà nessuno, soprattutto gli amanti del cioccolato. Una crostata così non ha niente di complicato nella realizzazione, ma è talmente buona che stupirà tutti. La farcitura è una semplice ganache che si versa nel guscio di frolla già cotto (c.d. cottura in bianco) e completata con una strisciolina di fragole liofilizzate Paneangeli.

Leggi l'articolo…

CROSTATE

Crostata al cioccolato con croccante alle noci di macadamia

Nella Degustabox di Ottobre ho avuto modo di assaggiare il nuovo gusto Ritter Sport MACADAMIA e mi è subito venuto in mente di utilizzarlo per una crostata.

In realtà, questa è una semplice crostata con ganache al cioccolato fondente, ma ho voluto realizzare un croccante alle noci di macadamia da inserire nella crema per darle un pò di croccantezza e di amaro. L’ho, inoltre,  utilizzato per decorare la crostata insieme ai pezzetti di Ritter Sport.

crostata cioccolato croccante macadamia ritter sport

Che dire, l’abbinamento è stato eccezionale perchè ho deciso di caramellare molto lo zucchero prima di aggiungervi la macadamia così da ottenere un croccante un pò amaro, ma non ancora bruciato! Questo sapore leggermente amaro si sposa bene col cioccolato fondente e riesce ad emergere nonostante il cioccolato abbia un sapore molto forte. La macadamia poi aggiunge consistenza ed un gusto aggiuntivo.

crostata cioccolato croccante macadamia ritter sport

Leggi l'articolo…

CROSTATE

Crostata ai cereali croccanti con cuore di marmellata

Chi l’ha detto che i cereali si mangiano solo con il latte a colazione? Si possono utilizzare in tanti altri modi, dalle panature croccanti ad ingrediente speciale di alcuni biscotti. Perché non usarli per una crostata?

In casa avevo un po’ di cereali da smaltire e mi è venuto in mente di preparare questa crostata alla marmellata molto semplice e classica, ma con una copertura di cereali caramellati che vengono prima saltati in padella con il miele e poi posizionati sulla crostata che verrà passata in forno per rendere la crosticina bella croccante.

Il risultato è una classica crostata rivisitata con l’utilizzo dei cereali che gli conferiscono una bella nota croccante ed un sapore interessante.

Per lo stampo vi consiglio come sempre gli anelli microforati da crostata Pavonidea.

Leggi l'articolo…

CROSTATE

Crostatine di Halloween al cioccolato fondente e cremoso al cioccolato bianco

Per la festa  più spaventosa dell’anno ho preparato delle crostatine a forma di zucca utilizzando gli anelli microforati Pavonidea, perfetti per le crostate.
In queste crostatine la frolla al cacao racchiude una ganache al cioccolato fondente, mentre sopra troviamo un cremoso al cioccolato bianco. Le decorazioni le ho realizzate con la stessa ganache usata per riempire la frolla.
La frolla al cacao è perfettamente friabile e nasconde una ganache al cioccolato fondente amara che si bilancia proprio bene con il cremoso al cioccolato bianco. Per dargli questa forma ho utilizzato uno stampo in silicone a semisfera decorata sempre di Pavonidea. E’ semplice realizzare dolci dall’aspetto innovativo quando si utilizzano stampi diversi dal solito. Non c’è nulla di complicato, basta utilizzare gli attrezzi giusti. 

Leggi l'articolo…

CROSTATE

Crostata frangipane con prugne e mandorle

Da quando ho scoperto il frangipane, niente è stato più lo stesso. Ho sempre amato le crostate, ma un pò meno le creme classiche quindi ripiegavo spesso su delle ganache al cioccolato. Non avevo, però, una versione in bianco che mi entusiasmasse abbastanza finchè non ho scoperto questo delizioso ripieno composto da farina di mandorle e burro che in cottura assume una consistenza a metà fra una crema ed un pan di spagna. Inutile dire che è diventata la mia crostata preferita e si presta ad ogni tipo stagione perchè si può aggiungere qualunque tipo di frutta, in cottura, ma anche successivamente.
Quello che sorprende di questa crostata è il suo aspetto semplice e rustico, tanto che nessuno si aspetta di trovare tanta complessità e bontà di sapori durante l’assaggio. E’ una sorpresa che lascia tutti a bocca aperta, meglio di qualunque altra torta più complessa ed appariscente.
L’anno scorso ne preparai una alle fragole fresche con crema pasticcera, una mini versione con le mele e cannella e questa volta avevo un bel pò di prugne fresche da smaltire. Ho scelto di aggiungere qualche mandorla tritata per dare maggior consistenza, e nel giro di mezzora, avevo un super dolce per il pranzo della Domenica.
Per lo stampo ho utilizzato un anello microforato Pavonidea che trovate qui. E’ l’ideale per ottenere delle crostate cotte in modo uniforme.

Crostata frangipane con prugne e mandorle pavonidea

 

Crostata frangipane con prugne e mandorle pavonidea

Leggi l'articolo…

CROSTATE

Crostatine con crema al mascarpone e timo con pompelmi al miele

Ok, è improvvisamente arrivata la primavera? Abbiamo saltato di netto l’inverno? Magari! Ci farei la firma per essere a Marzo e potermi godere l’arrivo dell’estate.
Questo, invece, è il periodo che non sopporto. Questo freddo/caldo che fa sudare, la frutta estiva che non c’è più, le calze ed i maglioni.
Perciò, quest’aria frizzante e primaverile mi ha fatto tornare la voglia di un dolce fresco come queste crostatine.

Crostatine con crema al mascarpone e timo con pompelmi al miele

Volevo utilizzare i pompelmi da un po’ e li ho abbinati ad una crema al mascarpone e timo leggera. Ho tagliato gli spicchi a vivo e li ho marinati nel miele e timo per renderli belli profumati e dolci. Il resto lo dicono gli occhi e le papille gustative:)
Per altre ricette di crostate, guardate qui.

Crostatine con crema al mascarpone e timo con pompelmi al miele

Leggi l'articolo…

CROSTATE

Crostata con mousse ai due cioccolati

Metti una sera a cena e nessuna idea per il dolce, che ovviamente è stato delegato a te. Idee poche e un’unica certezza: il cioccolato. Così la scelta è ricaduta su di una crostata con un ripieno leggero, ma cioccolatoso, che avesse due strati di mousse, una al cioccolato bianco ed una fondente con in mezzo una daquoise croccante alle mandorle e nocciole.

Crostata con mousse ai due cioccolati e daquoise di mandorle e nocciole

Per presentarla in modo originale ho scelto uno stampo stretto e lungo che ho farcito con la mousse al cioccolato bianco e la daquoise, ben nascosta realizzata con lo zucchero a velo DI CANNA Paneangeli. Poi, al posto di stendere la seconda mousse con la sac a poche, ho preferito versarla in uno stampo in silicone con cavità rettangolari. Così, una volta solidificata per bene in congelatore, ho potuto estrarre dei parallelepipedi di mousse al cioccolato fondente da posizionare sopra la crostata. L’effetto finale è originale e d’impatto e tutto senza alcuno sforzo o abilità particolarmente complessa.

Leggi l'articolo…

CROSTATE

Crostata al mascarpone e more

Le nostre ferie sono ufficialmente finite e, per addolcire la pillola, ieri ho prepararo una crostata speciale.
Avevo delle belle more e tanta voglia di una ricetta un po’ diversa dalle solite.
Così, ho realizzato un crema senza cottura utilizzando del cioccolato fondente insieme alla purea di more, bilanciandoli con il mascarpone che gli ha dato cremosità. Ne è uscito un ripieno dal sapore particolare dove prima si avverte il cioccolato e poi l’acidità delle more.
Ho infine completato la farcitura con una crema al mascarpone che è dolce al punto giusto. L’ho inserita con la sac a poche realizzando dei ciuffetti.

La frolla che utilizzo è una ricetta nonnoinfallibile solo infallibile, mama buonissima, tanto che con gli avanzi di ci preparo i biscotti e me li divoro in pochi minuti.
Pe ottenere un guscio di frolla perfettamente liscio e che mantiene la forma, è importante seguire una buona ricetta, lasciarla riposare in frigo il giusto tempo, impostare un corretta temperatura del forno, mai troppo alta perché la frolla deve asciugare durante la cottura, e soprattutto usare uno stampo come.si deve.
Vi ho già parlato delle fasce microforate di Pavonidea edormai sono l’evoluzione nel campo perché permettono una cottura.uniforme ed un risultato professionale.
Lo stampo che ho utilizzato ha i bordi arrotondati ed è per 2/3 persone ( lo trovate qui).

Ho decorato infine con un po’ di zucchero ai lamponi dei Monti Cimini.

INGREDIENTI: 
Per la frolla: 
– 100 gr burro
– 40 gr zucchero a velo
– 1 rosso d’uovo
– 150 gr farina
– acqua ghiacciata q.b.
Per la crema alle more:
– 200 gr more
– 30 gr zucchero a velo
– 28 gr cioccolato fondente
– 113 gr mascarpone
Per la crema al mascarpone: 
– 250 gr mascarpone
– 62 gr zucchero velo
– 30 gr panna liquida
Per la decorazione:
– more q.b.
PROCEDIMENTO:
Per la frolla:
1. In un robot da cucina, mescolare tutti gli ingredienti finchè non saranno semi amalgamati. Versare il composto su un foglio di carta da forno, coprirlo con un secondo foglio e schiacciare con le mani per appiattire la frolla. Lasciar riposare in frigorifero per 40 minuti.
Per la crema alle more:
1. Frullare le more in un frullatore e poi passare il tutto al colino;
2. In un pentolino versare la purea insieme allo zucchero a velo e portare ad ebollizione. Lasciar sobbollire per dieci minuti;
3. Nel mentre sciogliere il cioccolato a bagno maria, versarvi sopra il composto di purea e mescolare fuori dal fuoco finchè non saranno amalgamati;
4. Lasciar intiepidire e poi aggiungervi il mascarpone. 
Per la crema al mascarpone:
1. In una ciotola sbattere tutti gli ingredienti per 3 minuti, finchè non sarà bella densa e spumosa.
Stendere la frolla spessa mezzo cm e ricavare un disco utlizzando il cerchio dello stampo come taglia pasta. Porre il cerchio sulla teglia del forno coperta di carta da forno e posizionarvi sopra lo stampo. Poi, ricavare delle strisce di frolla che andremo a posizionare lungo la circonferenza dello stampo per creare il bordo della crostata. Una volta pronta, mettere in frigo per mezzora a rassodare;
Una volta dura, possiamo cuocere la frolla a 150° finchè non sarà bella dorata. Ci vorranno dai 30 ai 40 minuti, ma dipende dal forno.
ASSEMBLAGGIO:
1. Riempire due sac a poche con le due creme; 
2. Farcire la crostata con la crema alle more, poi decorare con dei ciuffi di crema al mascarpone, le more e lo zucchero ai lamponi.  

CROSTATE

Crostata con crema al limone e basilico, mascarpone dolce e lamponi

Le crostate sono il mio dolce preferito perchè uniscono una base croccante ad un ripieno cremoso, si possono decorare come più ci piace e farcire con una moltitudine di creme.
Prepararne una da sempre una grande soddisfazione, ma è necessario che ogni elemento sia perfetto a partire dalla frolla che deve avere il giusto spessore e risultare bella friabile. Dopo anni di ricerche, ho trovato la mia ricetta del cuore che è infallibile e si prepara in un minuto con l’aiuto di un robot da cucina. Inserisco tutti gli ingredienti dentro frullo per qualche secondo, non troppo, e lascio poi riposare il panetto in frigo con ancora qualche grumo di farina. Questo perchè la frolla non va mai lavorata troppo, considerando che quando andremo a stenderla continueremo a maneggiarla. Per questo  non dobbiamo aspettare di avere un panetto bello liscio ed omogeneo, ma dobbiamo amalgamare gli ingredienti fino a che non si saranno legati fra di loro e poi lasciar riposare il tutto in frigo anche se a prima vista ci sembri un lavoro incompleto.

La frolla è profumata e dalla consistenza perfetta e va fatta cuocere lentamente a 150° perchè deve "asciugare" in forno. Questa temperatura ci permette di infornare le nostre basi della crostata senza la necessità di carta da forno e sfere in ceramica (cottura in bianco). La temperatura relativamente bassa, eviterà che la frolla si deformi e gonfi, senza bisogno nemmeno di bucherellarla prima della cottura. Importate però è il riposo in frigo prima di infornare!
Una volta stesa la frolla nello stampo, è necessario che solidifichi esattamente in quella posizione così da non modificarne la forno in cottura. 

Le creme che ho utilizzato sono fresche e leggere. La prima è un lemon curd con l’aggiunta di basilico tritato finemente, la seconda è la mia crema al mascarpone senza uova, perfetta per l’estate.
Un  accenno merita lo stampo che ho utilizzato. Rispetto alle vecchie tortiere, oggi c’è stata una evoluzione in materia e sono stati creati degli stampi microforati che rendono la cottura omogenea. Ho usato una FASCIA MICROFORATA ROTONDA

Pavonidea da 20 cm che potete vedere qui.

INGREDIENTI:
Per la frolla:
– 100 gr burro
– 40 gr zucchero a velo
– 1 rosso d’uovo
– 150 gr farina
– acqua ghiacciata q.b.
Per la crema al limone e basilico: 
– 1/2 foglio di gelatina
– 75 ml succo limone (circa 3 limoni)
– 2 uova
– 75 gr zucchero
– 1/2 cucchiaio maizena
– 75 gr burro
– scorza 1/2 limone
– 5 foglie basilico fresco
Per la crema al mascarpone: 
– 250 gr mascarpone
– 62 gr zucchero velo
– 30 gr panna liquida
Per la decorazione:
– lamponi q.b.
– foglioline di basilico q.b.
PROCEDIMENTO:
Per la frolla:
1. In un robot da cucina, mescolare tutti gli ingredienti finchè non saranno semi amalgamati. Versare il composto su un foglio di carta da forno, coprirlo con un secondo foglio e schiacciare con le mani per appiattire la frolla. Lasciar riposare in frigorifero per 40 minuti.
Per la crema al limone e basilico:
1. Ammorbidire la gelatina in acqua fredda;
2. Nel mentre prelevare la buccia del limone e tagliare finemente le foglie di basilico. Mettere da parte;
3. Scaldare in  un pentolino il succo di limone e, nel frattempo, in una ciotola sbattere le uova con lo zucchero e la maizena. Unire il succo caldo a questi ultimi ingredienti, mescolare e versare nuovamente il tutto nel pentolino, ponendolo sul fuoco;
4. Con la fiamma a media potenza, mescolare con una frusta e, una volta che la crema si sarà addensata, unire la gelatina, ben strizzata. Poi, unire il burro a pezzetti e togliere dal fuoco. Mescolare energicamente finchè il burro non sarà ben sciolto;
5. Unire le scorze e il basilico tritato. Mettere la crema da parte a raffreddare.
Per la crema al mascarpone:
1. In una ciotola sbattere tutti gli ingredienti per 3 minuti, finchè non sarà bella densa e spumosa.
Stendere la frolla spessa mezzo cm e ricavare un disco utlizzando il cerchio dello stampo come taglia pasta. Porre il cerchio sulla teglia del forno coperta di carta da forno e posizionarvi sopra lo stampo. Poi, ricavare delle strisce di frolla che andremo a posizionare lungo la circonferenza dello stampo per creare il bordo della crostata. Una volta pronta, mettere in frigo per mezzora a rassodare;
Una volta dura, possiamo cuocere la frolla a 150° finchè non sarà bella dorata. Ci vorranno dai 30 ai 40 minuti, ma dipende dal forno.
ASSEMBLAGGIO:
1. Riempire due sac a poche con le due creme. Tagliare i lamponi a metà e lavare le foglioline di basilico,
2. Farcire la crostata con piccoli ciuffi di crema di un tipo e dell’altro, decorare con i lamponi ed il basilico.

CROSTATE

Key lime pie

Croccante base di biscotti, crema al profumo di lime e ciuffetti di panna montata: è la key lime pie, un classico della pasticceria americana dal sapore fresco e delicato perfetto per una gustosa merenda estiva. La Torta di limetta (come si chiamerebbe in italiano) è un dolce statunitense fatto col succo di limetta, tuorli d’uovo, latte condensato e meringa o panna montata per guarnire. 
Il nome inglese deriva dalle limette prodotte nelle Isole Keys della Florida. Nel 2006, sia la camera che il senato della Florida hanno promosso una legge con cui la Key Lime Pie è diventata la "Torta ufficiale dello stato della Florida".

INGREDIENTI:
Per la base:
125 g di biscotti tritati
50 g di zucchero
5 cucchiai di burro fuso
400 g di latte condensato
1 uovo
200 g di succo di lime
buccia grattugiata di 1 lime
Per la panna montata:
245 g di panna liquida
3 cucchiai di zucchero a velo
Per la decorazione:
buccia grattugiata e fettine di lime
PROCEDIMENTO:

Preriscaldate il forno a 180 °C.In una ciotola, mescolate i biscotti con lo zucchero e il burro. Versate il composto in una teglia da crostata di 22 cm e livellate bene creando la base della crostata. Cuocete per 10 minuti, finché non risulta dorata. Estraete dal forno e lasciate raffreddare a temperatura ambiente.In una seconda ciotola, con una frusta, mjescolate il latte condensato e l’uovo. Unite il succo e la buccia di lime e mescolate. Versate il ripieno sulla base della crostata e cuocere per 15-18 minuti, finché il centro non sarà solido. Rimuovete dal forno e lasciate raffreddare., dopodiché fate riposare in frigorifero per 2 ore.Intanto, con l’aiuto delle fruste elettriche, montate la panna liquida insieme allo zucchero a velo.Decorate la crostata con qualche ciuffetto di panna, aiutandovi con un sac à poche, e rifinite il tutto con buccia e fettine di lime.
CROSTATE

Sacher tart: crostata torta sacher

Dopo la Pavlova Tart ecco una nuova mini crostatina per la rubrica #tartmycake, dal sapore tutto europeo: la crostata sacher. Basta chiudere gli occhi per gustarsi quella che a tutti gli effetti sembra una torta sacher, ma che in realtà è tutt’altro.
Per riprodurre fedelmente questo classico della pasticceria, ho usato una frolla al cacao, un sottile strato di marmellata di albicocche, un disco di biscuit al cacao ed una cupola di mousse al cioccolato fondente, senza uova, glassata con una ganache lucida, lucida.
Non ditemi che non siete curiosi di vedere l’interno. Dovrete arrivare fino in fondo al post per vederlo, intanto vi segnalo che tutto l’occorrente lo trovate sul sito www.italiancookingstore.it.

Sacher tart: crostata torta sacherSacher tart: crostata torta sacher

 

Leggi l'articolo…

CONSIGLIA Pizza tonno e cipolla